Avezzano
Vieni nella Marsica e scopri il cuore pulsante dell'Abruzzo

Avezzano

Descrizione

Avezzano è il cuore pulsante della Marsica, è la città più grande del territorio, sesta d'Abruzzo. La sua storia è segnata da eventi che nel corso degli anni ne hanno cambiato completamente la geografia e hanno spinto, ogni volta, gli abitanti a ricostruire il proprio futuro.

 

 

Si hanno tracce di Avezzano fin dal periodo Paleolitico. Nel Monte Salviano, infatti, ci sono delle caverne come la grotta di Ciccio Felice in cui si hanno tracce della popolazione locale. Come le altre città del territorio anche Avezzano fu occupata dagli Equi e dai Marsi e poi nel '41 fu trasformata dall'avvio degli interventi per il prosciugamento del Lago del Fucino.

 

 

A causa delle invasioni barbariche Avezzano venne distrutta dagli eserciti stranieri dei Goti, degli Alemanni e Greco - Bizantini. Nel XV secolo, iniziò ad avere il potere di città territorio e, nella contesa tra gli Orsini e i Colonna passò nelle mani dei primi che misero mano anche al castello ancora oggi visibile.

 

 

Fu senza dubbio Alessandro Torlonia a cambiare del tutto il futuro della città quando, tra il 1955 e il 1876, prosciugò il Lago del Fucino e lo trasformò in una pianura di 16 mila ettari che nel tempo divenne il più grande orto d'Italia. Subito dopo arrivò un altro evento drammatico che segnò la vita di Avezzano: il terremoto del 13 gennaio del 1915 che distrusse completamente la città e provocò 30mila morti.

 

 

Sono pochi i monumenti, le abitazioni, e i simboli della città che rimasero in piedi. Ci furono per mesi morti e devastazione. L'opera di ricostruzione fu molto lunga e caratterizzata da una mobilitazione di massa anche da parte dei prigionieri austro - ungarici del campo di concentramento della zona nord della città. Proprio mentre gli avezzanesi cercavano di rialzarsi arrivò poi un altro evento drammatico. La città subì il bombardamento nella seconda guerra mondiale e fu nuovamente distrutta. Dopo essere stata liberata dall'esercito neozelandese ai suoi abitanti, grazie alla riforma agraria, vennero assegnati 14mila ettari del Fucino tolti ai Torlonia. In questo modo l'economia riprese a muoversi e Avezzano si rialzò.

 

 

Oggi la città ha un ruolo centrale per l'intera Marsica. Chi arriva in città può visitare il castello Orsini, villa Torlonia con i suoi giardini, l'Aia dei musei e altri luoghi simbolo intorno ai quali, grazie a un lavoro sinergico tra amministrazioni e associazioni, vengono organizzati eventi e iniziative culturali. 

 

 

Avezzano

La citt che riprende vita

La città di Avezzano è il fulcro dell'intera Marsica. Distrutta e ricostruita oggi è il cuore economico e sociale pulsante del territorio. 

Abitanti: 40 823
Area: 104,09 km
Altitudine: 695m s.l.m.
Sindaco: Giovanni Di Pangrazio
Codice postale: 67051
Prefisso telefonico: 0863
Telefono: 0863.5011