La giornata della biodiversitÓ
Vieni nella Marsica e scopri il cuore pulsante dell'Abruzzo

La giornata della biodiversitÓ

Lo scorso 25 maggio, presso l’Istituto Superiore Tecnico e Professionale Agrario “Arrigo Serpieri” di Avezzano, si è svolta la GIORNATA NAZIONALE DELLA BIODIVERSITÀ AGRARIA, evento organizzato dalla Regione Abruzzo e dedicato alla biodiversità animale e vegetale di interesse agrario e alimentare.

Il Dirigente Scolastico, Francesco Di Girolamo, ha avviato i lavori del Convegno, incentrato su uno dei principali aspetti formativi del Serpieri, ovvero la salvaguardia della biodiversità e la sostenibilità ambientale, evidenziando che “proteggere e ripristinare il patrimonio di diversità biologica significa dare valore alla vita, all’equilibrio tra uomo ed ecosistemi, e rappresenta per la società una fonte di resilienza straordinaria: perdere tale ricchezza sarebbe un’insostenibile ingiustizia per le future generazioni”.

L’obiettivo peculiare di un Istituto Agrario è, infatti, proprio quello di formare giovani tecnici – ha aggiunto il Preside – in grado di ereditare la gestione dell’enorme patrimonio rurale e ambientale che caratterizza il nostro Paese.

Presente all’incontro il Vice Presidente della Giunta Regionale e Assessore all’Agricoltura Emanuele Imprudente, che ha illustrato agli studenti le linee di intervento della Regione Abruzzo indirizzate alla tutela e alla salvaguardia della biodiversità, non solo valore ambientale, ma anche opportunità economica per le future generazioni.

Tra gli autorevoli relatori del convegno, particolarmente apprezzati dal pubblico e dagli studenti gli interventi di Fabio Stagnari e Andrea Ianni, dell’Università degli Studi di Teramo – Dipartimento di Bioscienze e Tecnologie Agro-alimentari e ambientali; di Angelo D’Archivio, dell’Università degli Studi di L’Aquila – Dipartimento Scienze Fisiche e Chimiche; di Luciano Di Martino, per l’Ente Parco Nazionale della Majella; di Augusto Carluccio – Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università degli Studi di Teramo; di Agostino Sacchetti, Responsabile dell’Ufficio Biodiversità Agraria della Regione Abruzzo e quelli delle Aziende agricole (Milonis, Di Nardo, Di Loreto e D’Alonzo) che hanno condiviso esperienze del territorio, tutti volti a sottolineare l’importanza fondamentale di
preservare la biodiversità, struttura portante della vita, essenziale sia per gli esseri umani che per la protezione dell’ambiente e del clima.

L’intensa mattinata si è conclusa con un gradevole aperitivo in vigna, preparato anche con i prodotti del Serpieri dal “Panificio Pasticceria Di Benedetto Luca & C. S.a.s.” di Pescina, che ha realizzato un ricco buffet, allietato dalle letture degli studenti Francesca Ciafrelli e Maurizio Cosimati e dalla musica del Maestro Graziano Santucci con le professoresse Antonella Gentile e Chiara Santucci.


La giornata della biodiversitÓ

Equilibrio tra uomo ed ecosistemi

Avezzano